101. Nonostante questa breve pausa di allegria – ed è stato meglio che l’abbiamo considerata tale – la situazione di Chiara era molto grave. Così gli epatopatologi hanno deciso di sottoporla a una colangio risonanza con specifico quesito clinico relativo al tratto biliare. È il 26 luglio. Chiara viene portata nell’ambulatorio di radiologia direttamente nel letto.

Per lei questo è stato un esame molto duro. La pelle è diventata ancora più gialla per effetto probabilmente del liquido di contrasto che le hanno iniettato per eseguire l’esame. Quando esce è molto nervosa ma anche un po’ confusa. L’esito della colangio risonanza è stato devastante. Il parenchima epatico era disseminato di tante piccole masse neoplastiche, alcune delle quali avevano occluso i dotti biliari. Per Chiara non c’era più niente da fare. Le terapie erano quindi inutili. Chiara è stata dichiarata malata terminale.