127. È necessario inoltre individuare anche un indicatore specifico che permetta il monitoraggio continuo del rapporto cittadino-sanitario in ogni struttura e che venga affiancato agli altri indicatori delle performance in sanità utilizzati per il monitoraggio di tutta l’assistenza. Un indicatore che non faccia comunque riferimento alla customer satisfaction per i motivi rilevati nelle pagine precedenti. Sarebbe un segnale molto forte di vera umanizzazione della centralità del malato. 

Il rapporto con il sanitario per il cittadino malato è fondamentale. Una comunicazione impostata secondo criteri di umanizzazione reca vantaggi sotto tutti i punti di vista. Migliora la percezione dell’assistenza da parte del cittadino malato e, indirettamente, produce risparmi anche economici al Ssn. A iniziare dal minor ricorso al contenzioso legale. “I dati dimostrano che una buona comunicazione tra il medico e il paziente induce un miglioramento del 30% della qualità delle cure, anche perché un malato tende di più a seguire i consigli e le terapie di un medico di cui si fida”167

Attivare un indicatore di questa performance significa solo evidenziare le criticità e intervenire in maniera rigida per assicurare a tutti i cittadini un’assistenza sanitaria basata sul rispetto della persona. 

Note: 

167. Cosmelli E., Il rapporto medico-paziente nello sfascio della sanità italiana, in dailySTORM, 6 giugno 2012, http://dailystorm.it/2012/06/06/il-rapporto-medico-paziente-nello-sfasci...